Primavera del Welfare, oltre 1800 rappresentanti dal mondo dell'associazionismo e del volontariato

Primavera del Welfare, oltre 1800 rappresentanti dal mondo dell'associazionismo e del volontariato

24/03/2017 - Disponibile il primo Giornale del Welfare

_____________________________

21/03/2017 - Sono stati oltre 1800 i rappresentanti del mondo dell'associazionismo e del volontariato che hanno partecipato alla "Primavera del Welfare", la due giorni di confronto presso la sala Congressi della Stazione Marittima di Napoli.

"Arrivare a standard minimi di civiltà che significa garantire servizi sociali indispensabili oltre ai quali non scendere" è l'impegno del Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca a margine del dibattito.

"Ho voluto questa iniziativa perché si è esteso fortemente il disagio sociale - spiega il governatore - Dobbiamo garantire parità di condizioni di vita e sapere che anche in una società dove le risorse sono limitate occorre volgere lo sguardo a chi davvero non ce la fa. Per le politiche sociali e sanitarie puntiamo in due anni ad essere la prima Regione d'Italia. C'è una dialettica eterna tra chi si rassegna e chi decide di combattere. Siamo a primavera, avviamo insieme una nuova stagione di impegno politico ed umano".

_______________________

20/03/2017 - Accendere i riflettori sul complesso mondo del Welfare e del terzo settore coinvolgendo le istituzioni e la società civile.

Questo l'obiettivo della due giorni di lavori promossa dalla Regione Campania presso il Centro congressi della Stazione marittima di Napoli.

Oggi e domani istituzioni, cooperative sociali, organizzazioni di volontariato e semplici fruitori a confronto, per avviare un processo partecipato e condiviso sulle politiche sociali.

"Ripartire dal welfare significa ripartire dal valore delle persone e mettere in campo, insieme, quei programmi che possano servire per migliorare le politiche sociali - ha spiegato Lucia Fortini, assessore alle Politiche sociali della Regione Campania - Avremo due giorni di confronto con esperti del settore e tavoli tematici di approfondimento che non sono esaustivi del complesso mondo del welfare ma sono un tentativo concreto di costruire insieme politiche organiche".
Nel primo degli appuntamenti gli interventi di Marco Musella, direttore del dipartimento di scienze politiche della Federico II di Napoli, Claudia Fiaschi, portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore, Carlo Borgomeo, Presidente della Fondazione Con il Sud.

"Abbiamo promosso questa iniziativa perché si è estesa in maniera insopportabile l'area della povertà e del disagio sociale - ha dichiarato il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca - Una comunità è tale se riesce a garantire condizioni di vita elementari per tutti. 

Abbiamo voluto questa iniziativa anche per rilanciare i valori di uguaglianza e di rispetto della persona e lavorare sugli standard minimi di civiltà".

DOCUMENTI


Altri contenuti